Tag

, , , , , , ,

XX – La Breccia è un prodotto di intrattenimento digitale o ricostruzione storica interattiva (come la chiamiamo noi), che racconta le vicende di un bersagliere, unico sopravvissuto della sua unità durante l’attacco a Roma che porterà la città a diventare capitale del neonato Stato Italiano. La storia è completamente inventata, ma ci siamo basati su studi e documenti dell’epoca per renderla il più vicina possibile alla realtà.

XX – La Breccia è a disposizione degli utenti in versione beta dalle ore 11 del 20 settembre 2011, esattamente a 141 anni dall’apertura della Breccia di Porta Pia: è il nostro modo di festeggiare i 150 anni dell’Unità di Italia.
Se vuoi ricevere il link alla beta del gioco e aiutarci nel testing, inviaci una richiesta alla mail: xxlabreccia@gmail.com.

Il gioco (per PC) è costituito da un unico livello ed è completamente gratuito. Ha richiesto comunque un notevole lavoro, ma la produzione è stata incentrata sul concetto di realizzare qualcosa a beneficio di tutti, sfruttando lo strumento videoludico e siamo felicissimi di poterlo proporre a chiunque lo voglia provare fin dalla versione beta. Ma non solo: appena possibile renderemo pubblici e scaricabili tutti gli asset creati per il gioco, in modo che chiunque possa sfruttarli per creare le proprie mappe.

Non volendo dare un nome o un volto al protagonista – che rappresenta un ideale più che una persona in carne ed ossa – abbiamo scelto una vista in soggettiva. Questo tipo di prodotti in termini tecnici viene chiamato FPS (First Person Shooter), Sparatutto in Prima Persona appunto,  e rappresenta il segmento di maggiore visibilità nell’industria videoludica. Sono anche i prodotti a più alto budget del mondo: l’Hollywood dei videogiochi, in buona sostanza.

xx_la_breccia_videogame_006

Pur avendo utilizzato uno strumento come il videogioco per raccontare una storia, vale la pena di dire che abbiamo cercato un equilibrio generale nel gameplay, nell’esperienza di gioco, cioè. Gli oppositori, la risposta delle armi, i movimenti sono infatti stati calibrati per un pubblico non esperto di questo genere di giochi.

Per realizzare La Breccia abbiamo scelto di utilizzare l’Unreal Technology, un complesso sistema di strumenti (UDK, o Unreal Development Kit, Kit di sviluppo Unreal) sfruttato in tutto il mondo per creare videogiochi famosi, come la serie di Gears of War, Batman Arkham Asylum, Enslaved, Mass Effect e moltissimi altri titoli fin dal 1999.
Per portare a termine il gioco il “core team” di sei persone ha impiegato circa cinque mesi, di cui due di pre produzione e studio e  altri tre di sviluppo vero e proprio.

Seguiranno su questo canale articoli, media e aggiornamenti.  Saremo lieti di tutti i commenti e domande (vi suggeriamo però prima di leggere la pagina Help & FAQ) che vorrete inviarci; indirizzateli a: xxlabreccia@gmail.com.

Annunci